Blog

I miei ultimi post

My Trek Days MTD – presentazione e piedi ghiacciati

17 January

Questa foto è stata scattata a novembre 2020 sul Monte Gennaio (1810 mt.) sull’Appennino tosco-emiliano. Una di quelle gite che mi ricorderò per un bel po’ di tempo perchè è la prima volta che ho raggiunto, con le mie gambe, più di 700 mt di dislivello. Riuscite ad immaginare la soddisfazione? E poi i paesaggi che i nostri occhi hanno il piacere di ammirare. Una vera manna per il fisico e non solo.

Powered by Wikiloc
Qui sopra trovate il percorso che ho registrato tramite l’app Wikiloc. Nei prossimi post scriverò anche delle varie caratteristiche delle app che utilizzo per seguire i percorsi.

Ma torniamo a questo blog, perché scrivere di trekking? Perché è una bella passione che ho voglia di condividere con il mondo virtuale nella speranza di coinvolgere anche solo una persona di voi…tu che stai leggendo…potresti fare come me e cambiare la tua vita in meglio. Iniziare a godere della natura, a fare fatica ripagata, ad ascoltare i suono dei boschi, a respirare aria buona e a sentirti davvero bene. La gente che sta bene rompe meno le scatole 🙂

Non è molto tempo che pratico questo sport pertanto prendete quello che scrivo come donna appassionata della materia e non un’esperta o persona qualificata. Quando si va nei boschi vi consiglio sempre di affidarvi a guide professioniste.

In questo periodo c’è la possibilità di andare a camminare a temperature anche sotto lo zero. Camminare sulla neve o su terreni ghiacciati. Uno dei problemi che si può riscontrare è il freddo ai piedi. A me è capitato di sentire i due alluci completamente ghiacciati e la sensazione non è per niente piacevole. Ho chiesto in giro quale poteva essere la soluzione senza dover cambiare le scarpe. Mi hanno consigliato buoni calzini (ne parlerò nei prossimi post) ma non è stato sufficiente. In un negozio di sport mi hanno consigliato questi:

Sono dei sacchettini con dei granelli neri dentro da mettere dentro la scarpa che dopo qualche minuto rilascia calore. Io li ho provati su un terreno pieno di neve. Sono stata sulla neve per qualche ora ed è andata abbastanza bene ma non c’era una temperatura al di sotto dello zero. I piedi non erano caldi ma neanche ghiacciati quindi per me è un prodotto da provare senza aspettarsi miracoli. Questo nella foto l’ho acquistato da Nencini, è un paio che si può utilizzare una sola volta e costa Euro 2,50. Da Decatlhon invece ho visto che ci sono più modelli di vario prezzo. Anche se il prezzo più o meno si aggira intorno ai 2/3 euro. Se avete altri consigli utili per il freddo ai piedi lasciateli pure nei commenti che sono molto graditi.

My Corona THE END

29 May

Con questo post voglio concludere questa mia esperienza online che mi ha aiutata tanto e che ho voluto condividere con tutti voi.

In questi giorni sono successe un sacco di cose. Sono riuscita a rientrare a Livorno e ho fatto il test con esito negativo. Non sono mai venuta in contatto con il virus, nonostante il fatto che abbia vissuto in questo “nord” tanto massacrato. Ho vissuto sulla mia pelle discriminazione ma ho vissuto anche, e voglio dedicarmi soprattutto a questa, tanta solidarietà. Persone che prima di fare il test, mi hanno voluto incontrare, con le distanze necessarie, e che mi hanno fatto sentire una persona “normale”. Gente che ha capito che come tutti sono stata isolata ed ero “pericolosa” tanto quanto quelli che vivevano altrove. Queste persone me le ricorderò per tutta la vita.

I numeri calano e il caldo e l’estate stanno aiutando a rendere il virus meno violento.

Voglio dedicare le ultime parole di questa avventura a tutte le persone che si trovano nelle zone ancora con tanti contagi. Io vi sono vicina e capisco il disagio che state vivendo. Andrà tutto bene! Credeteci!

la prima volta …sul lungo mare …emozione unica!

My Corona DAY 62

10 May

Oggi Festa della Mamma, su Facebook tutti fanno gli auguri alle proprie mamma, bellissimo ma io ho preferito farli alla mia mamma direttamente, purtroppo solo tramite telefono ma presto ci rivedremo e festeggeremo insieme. Inoltre si parla anche della liberazione di Silvia Romano dopo 18 mesi di prigionia , a quanto ho capito, c’è da fare polemica anche su questa bella notizia. Siamo proprio annoiati, eh? Trovare da ridire su questa storia ci fa capire che abbiamo bisogno di parlare d’altro che non sia il Corona Virus. Mi dispiace per questa ragazza che non capirà il perchè delle polemiche. Tornando a parlare invece del virus ho notato che i numeri oggi sono molto buoni. Finalmente buone notizie. Continuiamo a fare attenzione che ne verremo fuori.

My Corona DAY 61

09 May

Ancora sole a Milano e visto che le regole lo permettono giornata di passeggiata. Sono partita nel tardo pomeriggio per evitare di incontrare troppe persone, sono passata da viuzze in modo da trovare sempre meno persone e alla fine sono arrivata qui:

foto scattate da me

La sensazione di passare davanti alle vetrine di negozi chiusi non è stata piacevole ma è stato piacevole poter camminare non solo sotto casa ma anche da altre parti ed avere una metà distante km da casa e poterci arrivare con serenità.

My Corona DAY 60

08 May

Oggi non si parla d’altro che delle immagini degli assembramenti sui Navigli a Milano. Sono indifendibili questa volta. Ma come si può fare una cosa del genere in un momento del genere? Come vi viene in mente di stare in giro senza mascherine e così ravvicinati a parlare del più e del meno senza che ci possano essere delle conseguenze?

Voglio però cambiare argomento per darvi una notizia, questa volta positiva, che è la seguente: ho dormito 8 ore di filata! Non mi capitava ormai da più di due mesi e devo dire che è una bella sensazione. In verità ci avevo preso gusto e avrei dormito tutto il giorno ma ho dovuto alzarmi ed è stato giusto così. Chi dorme non piglia pesc! ahahah

Oggi giornata di spesa. Ormai le file interminabili davanti al supermercato sono un lontano ricordo. All’Esselunga in Via Losanna sono entrata dopo 10 minuti e prenotandomi su UFirst mentre raggiungevo l’ingresso. Fantastico così. Un pochino d’ansia che se ne va.

A Milano invece inizia a fare caldo e oggi c’era un po’ di afa che non faceva presagire niente di buono per l’estate che sta arrivando. Non tutti si possono rendere conto del caldo che c’è a Milano nei mesi caldi. Per chi viene dal mare come me è una sensazione terribile. Si fa fatica a respirare per strada. Meglio non pensarci.

My Corona DAY 59

07 May

Ancora paura, ancora terrore ancora che non va bene ma stasera voglio distrarmi con un po’ di musica che almeno non penso troppo ad alcune cose mi stanno capitando e che non avrei mai pensato di affrontare, soprattutto in una situazione come questa. E comunque se non dormo neanche questa notte la situazione diventa preoccupante sul serio.

Siete pronti con le cuffie indossate? Partiamo!

Chi non vorrebbe un po’ di “Holiday” dal momento Corona Virus…proviamo a ballare questo brano che magari per qualche minuto possiamo immaginarci una vera vacanza che chissà quando potremo farla

Speravo di trovare un video ufficiale di questo brano perchè mi sarebbe piaciuto vedere spiagge vere e persone che si divertono al sole e al mare e invece ho trovato solo questa. 1. adoro Fiorello, lo trovo un ‘Artista con la A maiuscola e soprattutto un Artista completo come pochi 2. questa canzone da proprio un senso di spensieratezza e di un tempo piacevole che abbiamo passato

Durante i miei allenamenti questa canzone non può mancare e proprio pochi giorni fa, durante questo brano, mi è capitato di fare gli esercizi mezza torsione del busto con il pugno. E’ stata una sensazione strana, per qualche istante mi sono ritrovata con i muscoli di Rocky addosso e con la sua grinta ed ho finito l’allenamento in modo impeccabile. Ve la consiglio durante gli esercizi soprattutto quelli casalinghi

My Corona DAY 58

06 May

Purtroppo il morale giù continua a perseguitarmi e anche le persone intorno “virtualmente” iniziano ad accusare il mio stato d’animo. Mi dispiace ma inizio ad essere davvero stanca di non poter staccare il pensiero dal problema e dedicarmi completamente a cose spensierate. Il mio cervello deve sempre stare attivo e fare qualcosa di gioioso e divertente altrimenti se ti soffermi a pensare alla dura realtà vai nel panico. Quando torneremo a fare le vite di prima? Quando torneremo ad avere la libertà di stare dentro casa perchè lo vogliamo invece di essere costretti? La stanchezza mentale non è da sottovalutare. Se trascurata potrebbe ripercuotersi nella salute fisica e in questo momento non è il caso di ammalarsi o doversi sottoporre a varie visite. Per fortuna sono riuscita a fare la mia passeggiata pre-serale arrivando fino all’Arco della Pace, vi posto una foto che ho scattato:

My Corona DAY 57

05 May

Dopo tantissimi giorni finalmente sono uscita a fare una passeggiata/camminata. 8 km totali giornalieri e circa 1 ora e mezzo a spasso. Che bello!! Sono andata zona City Life. Un bellissimo quartiere che ha del verde e del cemento gradevole. Camminare con la mascherina sempre appiccicata alla bocca non è il massimo ma dovremo abituarci. Oggi però c’era un venticello che non faceva sentire troppo il fastidio della bocca e naso chiuso. Gente in giro c’era ma tutti con mascherina e distanze rispettate. Sono grata di vivere in una città così civile. Ho scatto anche queste foto che vi propongo:

Ho appena letto sul canale Telegram delle notizie attendibili sul Covid-19 chela Lombardia ha un tasso di contagio inferiore rispetto a quello di tutta l’Italia. Andatevi a rileggere il mio post di ieri e capirete perchè sono doppiamente felice.