Tag Archives: pioggia

My Trek Days MTD – le ghette

07 February

In questo periodo è utile andare a camminare indossando le GHETTE! Fango, neve, pioggia devono stare fuori dalle scarpe per poter godere dell’escursione. Le ghette aiutano a evitare che qualsiasi cosa possa infilarsi dentro lo scarponcino. Sono degli involucri che coprono la parte superiore della calzatura fino a sotto il ginocchio. Impossibile che anche un solo sassolino possa infilarsi dentro la scarpa. Durante l’estate possono far sudare un po’ troppo il piede ma in questo periodo sono una manna dal cielo, difficile per me farne a meno.

Io ho acquistato questo modello su Amazon

Le ho pagato 8 euro circa e mi trovo molto bene. Vi do una dritta: di solito i lacci devono stare all’esterno.

Sabato abbiamo fatto una bellissima escursione a Livorno (Boccale, Calafuria, Montenero) alla quale dedicherò un post molto presto ma vi anticipo un foto del panorama del quale abbiamo beneficiato:

My Trek Days MTD – arte, cervello, cibo e obbiettivi

31 January
Trekking Viareggio 30/01/2021

La foto ritrae un momento della camminata che abbiamo fatto ieri a Viareggio con l’associazione “Trekking Italia“. Un trek misto tra arte e natura, molto piacevole nonostante il tempo non proprio favorevole. La voglia di stare all’aria aperta, la voglia di socialità (soprattutto in questo periodo di pandemia) fanno sì che le previsioni, anche se bruttine, non incidano granché. Mi è capitato di partecipare a trekking cittadini e trekking naturali ed entrambi li trovo molto interessanti. Per fortuna esistono molti trek che fanno entrambe le cose e che vi consiglio soprattutto se siete alle prime uscite. Durante le pause per ammirare palazzi, chiese e altro è possibile riposarsi 🙂

Nella gita di ieri ci hanno raccontato e descritto le tante abitazioni in Liberty che ci sono in città dopodiché ci siamo addentrati sul Viale dei Tigli e da li abbiamo raggiunto il mare dove ha iniziato a piovere…diciamo che ha piovuto sul bagnato! Ma noi non ci siamo persi d’animo e siamo andati avanti, chi con la mantella, chi con l’ombrello, e abbiamo finito la nostra gita molto più soddisfatti per aver raggiunto l’obbiettivo nonostante la pioggia. Ci siamo infatti gratificati a fine gita, chi con un bel bombolone e chi, come me, con una frittellina di riso con crema molto deliziosa. Eh sì, sono riuscita a mangiarne solo una! Ma sapete che se fate tanta attività fisica vi passa la fame nervosa? Mi hanno spiegato che lo stomaco se poco sollecitato con movimenti si dilata e richiede cibo, invece con la camminata questo non accade e la fame che proviamo è quella che ci serve per sopravvivere. Io sono una di quelle persone che si gratifica molto con il cibo e che quando dura molta fatica si concede un bel peccato di gola. Nei giorni dove non è possibile allenarsi cerco di stare molto attenta ma soprattutto mi piace mangiare sano. Lo stare in mezzo alla natura mi aiuta a capire che se si mangia bene e sano poi si sta meglio. Perché non l’ho capito prima visto che è una cosa talmente ovvia? Perché il nostro cervello non sempre ragiona nella maniera giusta e si sofferma sulle giuste cose. A voi capita? Respirare aria buona durante le camminate in mezzo ai boschi ossigena il cervello e ci aiuta a ragionare meglio. Questo è quello che è capitato a me.

App FitBit

Poi ci sono gli obbiettivi della settimana (sconsiglio di prefissare obbiettivi con una durata più lunga). In questa foto vedete che il mio fitbit (orologio smart) mi notifica che questa settimana sono riuscita ad allenarmi per sette giorni consecutivamente (allenamenti più o meno intensi) e mi fa tanto piacere condividere questo obbiettivo raggiunto con voi perchè sono molto soddisfatta 😀

My Trek Days MTD – il meteo e l’ozio

24 January

Il Trekking e le previsioni meteo.

In questi giorni in Toscana, dove mi trovo attualmente, il tempo non è dei migliori. Le previsioni sono pessime e programmare gite fuori porta è un grosso problema. Per controllare il meteo l’app che vi consiglio è questa:

Le previsioni sono quasi sempre azzeccate, naturalmente non è possibile prevedere con precisione previsioni accurate di settimana in settimana ma un paio di giorni prima sì. Purtroppo questa settimana, i miei due giorni liberi sono coincisi con previsioni pessime. Addirittura allerta meteo arancione e gialla per vento e pioggia forte. In questi casi non è consigliabile andare per boschi. La cosa che ho fatto io, oltre a malincuore a non aver potuto partecipare a due gite alle quali tenevo, è sperare che il tempo migliori (le previsioni davano lievi miglioramenti) è andare a fare due passi lo stesso in città con il tempo incerto. Vi scrivo questo perchè vi accorgerete che quando iniziate a camminare tutte le settimane vi mancherà l’allenamento. Sentirete che il vostro corpo richiede attività fisica e piuttosto vi “accontenterete” di una semplice camminata in città. Come quella che ho fatto io ieri nelle campagne livornesi:

iPhone app RUNTASTIC

Appena è uscito il primo raggio di sole e ha smesso di piovere, via a camminare!

Quando a me dicevano quello che vi ho appena scritto restavo incredula. Non capivo come si potesse diventare “dipendenti” dall’allenamento e invece adesso lo capisco. Prima le giornate senza fare niente erano piacevoli. Letto, divano, tavolo per mangiare. Televisioni, telefonino e penniche a tutte le ore. Adesso per me, questa lista di cose sono una perdita di tempo. L’ozio lo concepisco per una mezza giornata, soprattutto se devo recuperare le forze per la prossima gita. Provare per credere.