Tag Archives: bepositive

My Corona DAY 23

01 April

Il Presidente Conte ha appena annunciato in TV che le restrizioni resteranno in vigore fino al 13 Aprile. Passeremo una Pasqua, tutti quanti, che ci ricorderemo per un bel pezzo. Il Presidente ha inoltre aggiunto che dopo questa prima fase ne seguiranno due. La seconda fase dove conviveremo con il virus e la terza di ripresa completa alla normalità. Oggi 1 Aprile e, nonostante la quarantena, mi sono pure beccata un Pesce D’Aprile. Per fortuna ci sono i miei vicini. Nel mio condominio ho scoperto che vivono un sacco di ragazzi giovani e simpatici. Questo aiuta e non poso. Potersi ritrovare, a debita distanza, e fare anche solo due chiacchiere per una mezz’ora.Come vi ho già scritto oggi mi sono pure beccata un Pesce d’Aprile che riguarda un gatto di una vicina.

Adesso sto facendo andare una lavatrice a vuoto a 90 gradi. Ho messo nel cestello un bicchiere di aceto. Funzionerà? Volevo fare una pulizia generale della lavatrice. Mi sono scoperta un po’ casalinga. Non avrei mai pensato di fare certe cose in casa. Però la casa sistemata è tutta un’altra cosa. Però ho ancora da lavorarci su. Oggi ho provato a fare una frittata di cipolle e patate e questo è stato il risultato:

Non è una frittata, questo lo vedo anche io. Però il gusto era quello di una frittata, potete credermi ahahah

Seguite il mio blog per altre imperdibile vicende culinarie della sottoscritta 🙂

My Corona DAY 22

31 March

Eccola qui la notizia che tutti aspettavamo:

Arrivano delle bene notizie e tutto questo non mi sembra vero. Mi sembra ieri che vivevo in piena paura, senza vedere luce in fondo al tunnel. Invece questa notizia è quella che ci voleva. Speranza e soprattutto è il frutto di tutti i nostri sacrifici. Siamo stati a casa lontano da tutti ma i primi risultati arrivano. Adesso non dobbiamo mollare. E’ chiaro che la strada è ancora molto lunga ma vedere quel puntino in fondo al tunnel non può che darci tanta positività e voglia di andare avanti.

A Milano nel frattempo è arrivato un gelo e un freddo da paura. Oggi cappello e guanti per andare in farmacia. Ah proposito, ho trovato le mascherine ma credo che ad oggi si trovino abbastanza facilmente nelle farmacie. Il problema, a quanto ho capito, sono i prezzi. Io vi dico quelle che ho trovato io. La farmacia è quella in Via Piero della Francesca:

FP2 EURO 14 ne vendono solo 2 a persona
EURO 2,50 ne puoi prendere quante ne vuoi

La mascherina FP2 la utilizzerò quando andrò a casa in Toscana. Credo sia più adatta per il viaggio. Mentre le altre le utilizzerò per andare al supermercato ecc… Sapete che averle trovate da un senso di protezione, non so se capita anche a voi. Ma pensate un po’ come siamo ridotti. Un mese fa non ci pensavamo neanche ad una roba simile, e invece. Questo ci fa ci farà capire quanto è imprevedibile la vita.

My Corona DAY 21

30 March

Oggi mi sento un po’ DJ. Mi stavo allenando (cerco di farlo tutti i giorni e mi accorgo quando non ci riesco che non va bene, fate esercizi!) ed ho messo una mia playlist su spotify random. E’ arrivata questa canzone:

Ho iniziato a piangere mentre mi cadeva anche il sudore. Non mi sono fermata ma le lacrime cadevano intensamente. Com’è possibile per una canzonetta, anche bruttina? Questo brano viene sempre messo durante la “Baby Dance” in spiaggia a Tirrenia dove vado insieme ai miei nipoti e ogni volta che vedo i miei nipoti che si scatenano a suo di musica io mi emoziono…sì li in spiaggia. Capite adesso? I miei nipoti li vedo spesso in videochiamata ma non è proprio la stessa cosa. E quest’estate…quando torneremo in spiaggia insieme…perchè noi torneremo in spiaggia insieme…ballerò anche io con loro questa canzonetta.

Poi è arrivata questa canzone:

Beck adoro! L’ho visto a Londra a fine anni 90. Stupendo! Nel testo di questo brano c’è la frase “Soy un perdedor, I’m a loser baby, so why don’t you kill me?Beck adoro! L’ho visto a Londra a fine anni 90. Stupendo! Nel testo di questo brano c’è la frase “Soy un perdedor, I’m a loser baby, so why don’t you kill me?” non siamo un po’ tutti perdenti visto quello che sta accadendo? Non ci sentiamo un po’ tutti falliti?

Altro esercizio altro brano che mi ha fatto riflettere…questo:

Il mio adorato George Michael. Rimpianto George. Quanto manca questo artista in questo pianeta. Perchè te ne sei andato così presto? Ma perchè mi voglio soffermare su questo brano? Perchè il testo, per chi, come me, sta passando questa quarantena completamente sola, fa venire voglia di uscire e vedere facce e magari fare nuove amicizie e magari che ne so….la primavera arriva per tutti mie cari lettori, in quarantena e non in quarantena 🙂

Voglio lasciarvi però con questo brano che è arrivato a fine allenamento:

Un canzone che racconta i giorni che passano, dalla mattina per il pomeriggio e poi la sera, come questi giorni che sembrano tutti uguali ma che alla fine ci regalano qualcosa in più ogni giorno.

Forza a tutti!

My Corona DAY 4

13 March

Certezza!

E’ la parola che serve, è ciò che ci aiuta. Ti arriva l’email dal lavoro che ti dice : dal al succede questo o quello. Questo aiuta! Questo è quello che le persone sole, come me, hanno bisogno. Si trova conforto e si mette il cervello in modalità on sul fatto che da oggi in poi sarò a casa fino alla data che mi hanno comunicato allora il cervello fa un lungo respiro e inizia a dire a se stesso: ok, allora adesso devi organizzare la tua giornata. La mattina metti la sveglia perchè fai smart working e c’è del lavoro da fare. Molto importante mettere la sveglia, ve lo consiglio. Dopo di che darsi delle scadenza: entro le 11:00 fare una passeggiata, almeno 3 km. Io ho la possibilità di camminare sul ballatoio davanti casa dove c’è anche la gatta Stella, della vicina, che mi fa compagnia.

Per il resto della giornata, oltre al lavoro che dovrò fare, ci saranno delle cose da fare che non vedo l’ora di sperimentare e condividere con voi. C’è una mia amica che mi ha mandato un link per visitare online dei musei come la Pinacoteca di Brera che ho visto di sfuggita e mi piacerebbe poter approfondire alcuni quadri. Vi farò sapere.

Quello che faccio è guardare pochi TG e poche trasmissioni che parlano solo di questo. Leggo notizie perchè è giusto essere informati ma non mi fa bene accanirmi sulla notizia più recente. Ho capito che, in questa settimana, non arriveranno buone notizie. Devo tutelare il mio equilibrio e stare concentrata 24 su 24 su notizie brutte non aiuta.

Adesso voglio un po’ emozionarmi e creare una sorta di “rubrichetta” di questo mio viaggio virtuale. La rubrica si chiamerà “Non tutto il male vien per nuocere”

NON TUTTO IL MALE VIEN PER NUOCERE

Ho la fortuna di avere entrambi i genitori. Quante volte ho sentito dei miei colleghi o amici che mi hanno confessato che se non sono riusciti a dire “Ti voglio bene!” alla propria mamma o al proprio padre. Beh quello che è successo a me è che in questo brutto periodo dove tutti noi vorremmo i nostri cari a casa, a me non è possibile, ormai lo sapete, ci sentiamo spesso con i miei genitori, ed è successo, nei giorni critici, dove stavo davvero male, che ho ricevuto un “Ti voglio bene, sei la persona più importante della mia vita!” ed è lo stesso per me e sono riuscita a dirlo…non vedo più lo schermo ho gli occhi pieni di lacrime ma sono lacrime di emozione sana. Consiglio anche a voi, di approfittare di questo momento per lasciarvi andare e dimostrare a parole quello che provate. E’ liberatorio, è bello e resterà nella vostra vita per sempre.